logo Ufficiomarketing.it
MENU

Web, Internet e New media | Post di Sbertani

Le novità 2024 dell’algoritmo di Instagram e le differenze con TikTok

L'algoritmo di Instagram è in continua evoluzione e quest’anno le novità non si sono fatte certo attendere. Anzi, le nuove funzionalità introdotte alla fine dello scorso anno sono oggi diventate operative, costringendo i content creator a cambiare approccio verso questo social.

La linea sembra oramai tracciata, almeno per ora: per crescere su Instragram è necessario pubblicare contenuti di qualità lavorando sulla “serp” organica. A riprova di questo, Instagram ha introdotto la possibilità, oltretutto consigliata, di eliminare i follower dormienti per privilegiare quelli attivi che interagiscono e alimentano l’engagement sulla piattaforma.

Se TikTok ha puntato, fin dall’inizio, a dare tantissima importanza alle preferenze proponendo contenuti in linea con i gusti delle persone indipendentemente dalla qualità dei contenuti, in pratica proponendo contenuti simili a quelli per i quali si è dimostrato interesse nel recente passato, Instagram sta andando progressivamente verso quella direzione ma attraverso una sorta di compromesso: rispetto alle regole precedenti, principalmente finalizzate a dare maggior valore alle cerchie di amicizie, ora darà maggior valore alla qualità dei contenuti mediando con i gusti degli utenti.

Mi spiego. Instagram oggi sfrutta diversi algoritmi a seconda del tipo di pubblicazione, con lo scopo di influenzare positivamente la crescita dei profili e la distribuzione dei contenuti. Se parliamo di Storie e feed, Instagram punta a premiare la continuità delle pubblicazioni e i post più attuali, in trend, capaci di generare maggiori interazioni. I post non vengono più mostrati in ordine cronologico, ma in base a una serie di fattori che includono pertanto interessi, interazioni e relazioni.

Se parliamo invece di Reel e la sezione Esplora, Intagram punta a dare maggior valore al tipo di contenuto cercando di promuoverci verso utenti che hanno in precedenza manifestato interesse negli argomenti da noi trattati. Questo dovrebbe aiutarci ad allargare la cerchia di follower e a fare crescere il nostro profilo.

Un altro aspetto fondamentale è il tempo di permanenza dei utenti sui nostri contenuti. Se per Instagram l’obiettivo è mantenere per più tempo possibile le persone sulla piattaforma, diventa oggettivamente scontato il fatto che cercherà sempre di più di premiare i contenuti più coinvolgenti.

Qualche consiglio: certamente dovendo puntare sulla qualità diventa di fondamentale importanza “avere qualcosa di interessante da dire”. Sembra scontato ma questa è la regola principale.

Altro punto fondamentale è stimolare le interazioni, e questo può avvenire attraverso specifiche richieste o “call to action” inserite nel video o nei caroselli. Di conseguenza le sole immagini fotografiche pubblicate stanno perdendo di efficacia.

Ultimo punto, ma non secondario, è la necessità di scegliere e organizzare i contenuti in funzione del nostro target. Più i contenuti sono focalizzati e più otterranno risposte dagli utenti interessati a quel dato argomento o forma di intrattenimento. Eviterei pertanto di saltare di palo in frasca e scegliere hashtag disomogenei sperando di attirare un vasto numero di utenti.

In conclusione, conoscere questi aspetti diventa fondamentale per organizzare il nostro piano editoriale e sfruttare una crescita organica. Come del resto accade sui motori di ricerca con le tradizionali tecniche SEO.

Cosa aggiungere accostando il nuovo Instagram con TikTok nel 2024?

TikTok predilige mostrare agli utenti quei contenuti che l'algoritmo ritiene possano essere di loro interesse. Questo rende TikTok più facile da usare per i nuovi utenti e andare alla scoperta di nuovi contenuti. Diventa pertanto molto utile quando si punta a crescere rapidamente. TikTok rimane però focalizzato principalmente su video brevi e divertenti, mentre Instagram offre una varietà di formati di contenuto che, come detto, possono oggi risultare efficaci anche per allargare i nostri follower.

TikTok rimane più popolare tra i giovani, mentre Instagram mantiene un pubblico più ampio in termini di età e interessi. Aspetto da non sottovalutare.

In conclusione, la linea è chiara: creare contenuti di alta qualità, essere coerenti, interagire con il pubblico e utilizzare hashtag pertinenti.

E se abbiamo un discreto budget a disposizione, possiamo pensare di fare anche un poco di pubblicità che non guasta mai.


Letture: 328 | Allegati: 0 | Commenti: 0
Aggiornato il 25-03-2024

Post per Categoria

Segui Ufficiomarketing.it sui social