logo Ufficiomarketing.it
MENU

Strategia e Organizzazione | Post di Sbertani

Strategia di marketing: differenza tra finalità e obiettivi

Uno degli aspetti che più confondono i non addetti quando si parla di marketing è la differenza tra "finalità" e "obiettivi". Sembrano sinonimi ma sono, nel marketing, termini specifici che racchiudono significati ben precisi.
Le finalità, o gli scopi, nascono da precisi desideri o desiderata dell'impresa in merito a un determinato problema o questione. Sono in pratica le motivazioni che rappresentano “il perché” vogliamo raggiungere una determinata meta.
Gli obiettivi sono il particolare traguardo (o i traguardi intermedi) da raggiungere con programmazione e azioni capaci di soddisfare le finalità dell'impresa. Sono in pratica "il come".

A differenza della finalità, un buon obiettivo è specifico, misurabile, accessibile, rilevante ed essere definito nel tempo. Inoltre l’obiettivo non identifica il “perché” di un’azione, ma il punto finale raggiunto alla fine dell’azione stessa. Più obiettivi possono concorrere al raggiungimento della finalità.

Facciamo un esempio:
Problema: perdita della quota di mercato (dal 10% all’8%)
Finalità: ritornare alla quota iniziale o magari migliorarla.
Obiettivo: attraverso azioni mirate recuperare la quota di mercato entro un certo periodo di tempo: queste azioni sono finalizzate a centrare obiettivi intermedi che concorrono a raggiungere la finalità, come per esempio, migliorare la reputazione verso i clienti, migliorare le performance operative, migliorare i tempi di consegna eccetera


Letture: 1651 | Allegati: 0 | Commenti: 0
Aggiornato il 12-05-2020

Post per Categoria

Segui Ufficiomarketing.it sui social