logo Ufficiomarketing.it
MENU

Web, Internet e New media | Post di Sbertani

Hashtag: le differenze tra Instagram e TikTok per fare business

In un mondo digitale caratterizzato dalla spasmodica - e per certi versi compulsiva - ricerca di contenuti video e dalla relativa rapidità di accesso e fruizione, oggi le Reels di Instagram e i video di TikTok possono diventare uno strumento molto utile ed efficace per le imprese e i loro Social Media Manager.

A differenza di Facebook, su Instagram e TikTok gli hashtag (#) sono fondamentali e per sfruttarli al meglio è importante capire il loro funzionamento e come vengono sfruttati dai rispettivi algoritmi. Normalmente vengono utilizzati per catalogare i post e permettono agli utenti di effettuare delle ricerche, ma non solo.

In parole povere gli hashtag sono parole chiave precedute dal simbolo del "cancelletto" che permettono di catalogare i post sotto una determinata categoria. Se utilizzare Instagram significa avvicinarsi ad utenti appartenenti alla categoria dei cosiddetti Millennials, su TikTok è possibile trovare utenti appartenenti alla cosiddetta Generazione Z (anche se l'età media sta rapidamente aumentando). La scelta di hashtag mirati per ogni specifico target è fondamentale.

Ma quali sono le differenze tra Instagram Reels e TikTok in tema di hashtag? Per rispondere a questa domanda è necessario imparare come si compongono i feeds video, ossia le sezioni nelle quali vengono raggruppati i contenuti che ci vengono mostrati dalle due piattaforme.

Su Instagram il feed principale si compone di post recenti condivisi dalle persone che seguiamo. Oltre ovviamente agli annunci pubblicitari.
La piattaforma di Meta raccoglie però anche molti dati "leggendo" le attività che ogni utente svolge sulla piattaforma e redige una sorta di profilo. Questo aiuta Instagram a proporci contenuti sempre nuovi e mirati all'interno della sezione "Esplora" o sotto forma di Reels. Se in generale, e principalmente, gli hashtag si Instagram aiutano gli utenti a trovare nuovi contenuti attraverso le ricerche, nei Reels sono fondamentali per raggiungere il nostro target. Come usarli? Tenendo conto che non ci sono indicazioni specifiche sul numero minimo e massimo, per un profilo con un basso livello di engagement e pochi followers è consigliabile utilizzare una trentina di hashtag molto popolari, se invece il profilo ha un alto livello di engagement è consigliabile utilizzare tra gli undici e quindici hashtag di tipo specifico. Su Instagram è comunque difficile fare diventare virale un post senza avere prima costruito una serie di relazioni o un importante network di contatti in piattaforma.

L'algoritmo di TikTok, al contrario di Instagram, punta molto sui "Per te", le cosiddette proposte della piattaforma, puntando pertanto sugli interessi degli utenti più che sulle relazioni. Gli interessi permettono alla piattaforma di selezionare i contenuti video da mostrare nel feed attraverso una sorta di match tra domanda e offerta. Il meccanismo di valutazione tiene conto delle interazioni esercitate dall'utente ma soprattutto delle informazioni pubblicate con i video e le impostazioni del dispositivo e dell'account con l'obiettivo di capire di cosa parliamo e di cosa ci occupiamo. Di conseguenza i contenuti vengono classificati e quindi mostrati al pubblico in target.

Se su Instagram è importante promuoverci attraverso le interazioni con altri utenti, su TikTok il corretto utilizzo degli hashtag permette invece di farci conoscere molto rapidamente. Da qui nasce la sua grande viralità.

Gli hashtag su TikTok sono talmente importanti che sono nate diverse linee di pensiero su come utilizzarli per ottenere il massimo di visibilità. La più comune consiglia l'utilizzo di un massimo di sei hashtag, dei quali due estremamente popolari (con milioni di visualizzazioni), due di tendenza (esempio in occasione di ricorrenze, challenge, mode eccetera) e altri due specifici. Un approccio completamente diverso.

Quali utilizzare? Se interessanti ai target presenti in piattaforma, utilizzarle tutte è sempre consigliabile. Certo che, per i più scettici su TikTok, guardando anche solo le sue Analytics forse oggi per molte imprese può essere una piattaforma molto interessante da sfruttare.


Letture: 646 | Allegati: 0 | Commenti: 0
Aggiornato il 29-01-2022

Post per Categoria

Segui Ufficiomarketing.it sui social