logo Ufficiomarketing.it
MENU

Negoziazione e Vendite | Post di Sbertani

L'errore fatale di investire tutto su piattaforme che non possiamo controllare

In queste ore abbiamo assistito ad un "dramma epocale": per alcune ore i servizi di Facebook, Instagram e WhatsApp sono risultati inaccessibili paralizzando le attività social di milioni di utenti. L’agenzia Bloomberg (fonte Il Sole 24 Ore) stima che la perdita economica a livello mondiale sia stata di 160 milioni di dollari per ogni ora di interruzione della connessione digitale.

Da sempre, durante i miei corsi in aula o in occasione di consulenze professionali, cerco di ribadire un semplice concetto: manteniamo il controllo del nostro business. Ritengo difatti sia concettualmente sbagliato investire tutto, o meglio, organizzare totalmente le nostre attività imprenditoriali su sistemi di terze parti che non sono sotto il nostro diretto controllo.

Capita spesso di vedere imprenditori e operatori di vari settori utilizzare queste piattaforme web come base per le proprie attività: il lavoro si svolge totalmente su questi sistemi che diventano l'ambiente esclusivo di relazione. Non vorrei essere frainteso: queste applicazioni sono fenomenali, se non altro perché svolgono in modo egregio il lavoro per il quale sono nate, cioè creare relazioni e gestire i rapporti sociali. Ma affidare loro tutte le nostre risorse ed energie è forse troppo: siamo comunque in casa di altri.

Come sfruttare pertanto l'enorme potenza comunicativa? Un buon consiglio è sempre quello di aprire il proprio "negozio" in modo da risultare indipendente da terzi: un sito web, un portale, un blog, un indirizzo fisico.... qualsiasi cosa sia sotto la nostra unica diretta guida. Non solo, saltasse una piattaforma web, posso continuare ad interagire con SMS, e-mail, telefono.... sito web. Questo è l'unico modo per non rimanere, magari un giorno, senza nulla in mano.

Fatto questo, possiamo certamente operare sui social con lo scopo di attirare attenzione, investendo pertanto in specifiche attività promozionali: pubblico, ad esempio, contenuti per orientare le persone a visitarmi sul mio web o nel mio negozio fisico. Il business si svolge fuori, nel mio "ambiente lavorativo" dove ho la possibilità di gestire i contatti, gestire le relazioni, organizzare le attività di marketing e di vendita necessarie ai miei scopi imprenditoriali, contattare i miei lead e prospect con il mezzo a me più utile. Tutte queste attività sono la vera ricchezza dell'impresa e pertanto non meritano di essere "gestite" pubblicamente sotto gli occhi di tutti.


Letture: 466 | Allegati: 0 | Commenti: 0
Pubblicato il 05-10-2021

Post per Categoria

Segui Ufficiomarketing.it sui social