logo Ufficiomarketing.it
MENU

Strategia e Organizzazione | Post di Sbertani

L'intelligenza di saper trovare nuove strade e nuove opportunità per affrontare i periodi di crisi

Nei momenti di crisi è importante prendere decisioni capaci di aiutare l'impresa a superare le criticità o addirittura sopravvivere.

Gli approcci più comuni per affrontare le difficoltà sono generalmente due.

Il primo, il più naturale e semplice da seguire, è quello di proseguire nel quotidiano lavoro cercando di resistere il più possibile confidando in tempi migliori. Normalmente, in questi casi, vengono innanzitutto ridotti i costi che non impattano sulla produzione, vengono eliminate le spese di rappresentanza e di marketing considerate superflue - erroneamente perché quando si smette di comunicare qualche ripercussione si sente - e ridotte le consulenze.
Nel caso di peggioramento della situazione si agisce sui costi dei dipendenti e si riducono, se possibile, gli affitti fino ad arrivare a dismettere parte delle attività, gli investimenti, i beni mobili e immobili. Si cercano le cause all'esterno, il nemico è fuori supportato da una serie di sfortunati eventi.

Il secondo approccio ci chiede invece di lavorare con l'obiettivo di cambiare. Si guarda difatti alla concorrenza con più attenzione, si cercano nuove opportunità, si esplorano settori vicini pensando a nuovi prodotti e servizi da proporre al mercato. Si studiano nuovi scenari.
È il momento giusto per investire in formazione, ricerca, in nuovi strumenti e attività lavorative alternative.
In poco tempo ci troviamo con nuove energie e nuove forze: stiamo portando un positivo cambiamento capace di contrastare la crisi. Siamo causa del nostro futuro.

Ma perché il primo approccio è il più diffuso?

Cambiare abitudini, metodologie e attività lavorative costa però fatica. Cambiare vuol dire uscire dalla nostra confort zone, metterci in gioco. Imparare qualcosa di nuovo è un ulteriore lavoro e non tutti sono disposti a farlo. Bisogna studiare e aprire la nostra mente.

Siamo inoltre diventati dei “super specializzati”: conosciamo benissimo il nostro lavoro e lo eseguiamo da anni sempre nello stesso identico modo. Non sappiamo però andare oltre, non sappiamo rischiare, non abbiamo più idee e nemmeno l'idea di come si possa gestire il cambiamento.

Gli imprenditori e i manager illuminati sono quelli capaci di mettere in sicurezza l'impresa per dedicarsi anima e corpo nella ricerca di strade alternative e nuove opportunità. Quelle opportunità che ti fanno uscire dai momenti di crisi, e ti fanno crescere.


Letture: 647 | Allegati: 0 | Commenti: 0
Aggiornato il 15-05-2021

Post per Categoria

Segui Ufficiomarketing.it sui social