logo Ufficiomarketing.it
MENU

Web, Internet e New media | Post di Sbertani

Pubblicare post sui social è sufficiente per vendere prodotti e servizi?

La risposta è no. I social network non sono stati pensati per vendere ma con lo scopo di generare relazioni e attivare collegamenti (link) tra persone. Questa caratteristica li posiziona, all'interno di un ideale percorso di vendita, nella maggioranza dei casi all'inizio, quando è necessario fare scattare un primo generico interesse nei nostri riguardi.

Questi strumenti ci aiutano a generare relazioni finalizzate ad aumentare l'autorevolezza e la familiarità. Saranno poi gli stessi meccanismi e le stesse metodologie che governano da anni le relazioni a livello commerciale, e che sono le armi dei nostri commerciali, a convertire un contatto (lead) in potenziale cliente (prospect).

Sui social è quindi fondamentale conversare ed interagire per accedere ad un livello di attenzione superiore, come avveniva tempo fa quando si inviava un fax, oppure oggi quando si pubblica una pubblicità prima di fare scattare la telefonata. Con la differenza, e quindi il vantaggio, che i social sono uno strumento bidirezionale che agevola, come detto, le relazioni.

Attraverso attività di relazione i nostri lead imparano a conoscerci, a misurarci e capire se e come potremmo essere utili per risolvere problemi o a soddisfare bisogni. Relazionandoci con loro possiamo comprendere le vere necessità e magari far affiorare i bisogni latenti.

Si dice che si vende prima noi stessi, poi l'azienda e infine il prodotto. I social non cambiano le tradizionali regole. Utilizziamo i social per contattare e farci conoscere, con lo scopo di arrivare però ad interagire nelle modalità e con gli strumenti di sempre come email, telefono, contatto diretto di persona. Solo così otterremo risultati.


Letture: 800 | Allegati: 0 | Commenti: 0
Aggiornato il 29-04-2021

Post per Categoria

Segui Ufficiomarketing.it sui social