logo Ufficiomarketing.it
MENU

Vita delle associazioni | Post di Sbertani

La vera differenza tra associazione e impresa

Cosa differisce un'associazione di persone da un'impresa? Non voglio entrare in aspetti di tipo fiscale che lascio volentieri ai professionisti della materia: mi limito invece ad affrontare l'argomento dal punto di vista prettamente organizzativo.

Guardando alle grandi associazioni, molto spesso l'associato è parificato al cliente dell'impresa, tanto che i servizi vengono "proposti" come prodotti e gli associati aderiscono proprio per per poterli acquistare. In questi casi l'associato si sente "socio" oppure semplicemente "cliente"? La risposta è scontata.

Parlando invece delle piccole associazioni, la differenza diventa sostanziale. Le associazioni vivono delle quote associative ma contano anche del lavoro condiviso di ogni singolo associato.

I soci si uniscono in associazione proprio per unire le forze e quindi ottenere quei risultati che da soli non potrebbero raggiungere. Pagano una quota che concorre a definire un fondo cassa per le spese e tutti insieme lavorano per raggiungere gli obiettivi associativi che poi sfruttano singolarmente una volta ottenuti. Questi obiettivi possono essere vantaggi economici, politici, oppure prodotti o servizi.

La differenza tra associazione e impresa sta pertanto nel fatto che nell'associazione un socio presta il proprio tempo e la propria competenza al servizio del "gruppo", guadagnando eventualmente dei vantaggi solo in un secondo momento se l'associazione raggiunge degli obiettivi. Un cliente di un'azienda spende invece dei soldi per ottenere nell'immediato un prodotto o servizio. I clienti non pagano una quota ma un corrispettivo di un bene senza per questo concorrere alla realizzazione degli obiettivi dell'impresa fornitrice, e nulla gli ritorna se questa crescerà o meno.

Certamente nelle grandi associazioni composta da migliaia di soci, l'apporto del singolo socio è nella grande maggioranza dei casi tendente allo zero: questo si spiega proprio dal numero spropositato degli associati. Di contro fare parte dell'associazione permette di dare forza alla stessa, permettendole così di affrontare le sfide con numeri, e quindi con forza, ovviamente maggiore. Se raggiungerà i risultati sperati, tutti i soci ne beneficeranno.

Volete creare un'associazione e condividere con tutti gioie e dolori, oppure preferite lavorare da soli e vendere il vostro prodotto?


Letture: 929 | Allegati: 0 | Commenti: 0
Aggiornato il 11-02-2022

Post per Categoria

Segui Ufficiomarketing.it sui social